Istituto Tecnico Economico StataleGioacchino Russo
Il nostro Istituto a Berlino per la EU Code week

L’Istituto “Gioacchino Russo “ di Paternò, da un quinquennio è impegnato nella profonda innovazione metodologico-didattica mediata dalle nuove tecnologie. Sono ormai numerose le iniziative realizzate nel corso degli ultimi anni, alcune delle quali premiate in ambito regionale e nazionale. Ma è solo grazie ad un’attività realizzata nell’anno scolastico 2017/18 che, per la prima volta, l’ITE di Paternò diventa protagonista europeo e mondiale.

Il progetto è nato dalla necessità di interessare i ragazzi allo studio della Divina Commedia, opera che non sentono vicina non solo per il linguaggio, ma anche per i contenuti e per il modo in cui i testi scolastici ne affrontano lo studio.

Prendendo spunto dal programma lanciato nei primi mesi del 2018 da Apple, #EveryoneCanCode, Alessandro Suizzo – docente di lingua e letteratura italiana e Apple Distinguished Educator presso l’I.T.E. “Russo” – ha proposto agli alunni della classe terza “Amministrazione Finanza e Marketing” di studiare la Divina Commedia attraverso il coding e con l’aiuto di un robot, il droide BB-8, poi diventato Dante o DA-8.

I ragazzi hanno studiato struttura e caratteristiche dell’Inferno e della Commedia per poter riprodurre una mappa gigante all’interno della classe. Si è quindi passati allo studio di alcuni canti e del coding tramite l’iPad e l’app gratuita Swift Playgrounds e, infine, alla programmazione di DA-8 all’interno della mappa infernale. Niente più banchi: tutti seduti attorno alla mappa per programmare il droide. Anche G., affetto dalla sindrome da X fragile e con un grave ritardo mentale, è entrato nel cerchio più importante, quello dei suoi compagni che lo hanno accettato e integrato nel gruppo come uno di loro.

I risultati sono stati significativi e gli studenti hanno acquisito competenze diverse: creatività, collaborazione, problem solving, scrittura del codice in blocchi e in linguaggio Swift. L’apprendimento dei contenuti del poema dantesco si è rilevato più profondo e soprattutto G., integrato nella classe, ha gradualmente migliorato il suo autocontrollo e prolungato la sua capacità di attenzione ad alcuni compiti specifici.

Questa esperienza, grazie ad Apple, al prof. Suizzo e al Dirigente Scolastico Concetta Centamore, è “volata” a Berlino per essere presentata allo Swift Educator Summit organizzato da Apple all’interno dell’EU Code Week 2018. Unica scuola in Italia a presentare uno showcase, già mostrato durante l’evento internazionale Educational di Apple, svoltosi ad Austin in Texas lo scorso luglio.


Pubblicata il 01 novembre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.